Casa P

2008-2012

Ubicazione: Pieve di Santo Stefano in Cennano Castelmuzio

< indietro

L’edificio, realizzato tra il 2008 al 2012, è ubicato di lato al complesso della Pieve di Santo Stefano in Cennano. La costruzione ha concentrato in un unico edificio le volumetrie disseminate nelle adiacenze del complesso colonico. La condizione posta dall’amministrazione era quella di rispettare scrupolosamente i caratteri tipologici, stilistici e costruttivi, delle costruzioni agricole tradizionali della zona. I riferimenti andavano ricercati negli annessi agricoli più semplici: volumi a capanna con eventuali corpi aggiunti. La volumetria è stata concentrata su un edificio a sviluppo prevalentemente orizzontale, con tetto a due falde simmetriche e due corpi aggiunti: uno sul lato ovest che contiene i servizi e un altro sul lato est, collocato ad una quota leggermente inferiore, che ospita la cucina. L’edificio, pur essendo percepito su tre lati come una costruzione ad un piano, sul lato sud, che affaccia sulla valle, si presenta su due livelli, dando così accesso diretto al livello seminterrato, aprendolo verso il paesaggio e proponendo una scala maggiore - connotata da una prevalenza verticale - sul lato può essere percepito solo da una distanza maggiore. Lo spazio interno è organizzato attraverso due sequenze si incrociano all’ingresso della casa. La prima attraversa il corpo di principale e, passando per la cucina, scende verso l’uliveto. La seconda, longitudinale, a destra accede alla zona notte e, a sinistra porta, tramite le scale, al livello inferiore. La sequenza trasversale dall’interno traguarda l’abside collegando visivamente l’uliveto, il soggiorno della casa e la Pieve. Le strutture lignee del tetto sono state messe in evidenza come elemento caratterizzante non solo in relazione agli aspetti costruttivi e materici tradizionali, ma anche rispetto a quelli spaziali, in quanto capaci di rimandare alla forma arcaica della capanna come matrice primaria. Tutto il resto è intonaco bianco, che valorizza la geometria e lo spessore delle murature. Sia nel soggiorno che nelle camere da letto, in queste ultime attraverso una sezione che consente di includere nel volume principale il corridoio e il vestiaire, si rilegge forma primaria della capanna. Al livello inferiore, il soggiorno con il camino è avvolto da una parete attrezzata a libreria realizzata attraverso un’operazione (simulata) di sottrazione dalla massa del muro.

 

 

 

DATI

Progetto:  Giuseppe Vallifuoco, Mirco Pani

 

Collaboratori: Gianluca Anolfo (VPS)

 

Incarico: Progetto preliminare, definitivo, esecutivo, direzione lavori

 

Committente: Privato

© 2017 VPS srl. Tutti i diritti riservati.